salta al contenuto
salta al menu delle attività turistiche
Logo RavennaBlu
RavennaBlu il portale del turismo e del tempo libero per Ravenna e Provincia, Hotel Romagna, Hotel Ravenna, Hotel Cervia, Hotel Milano Marittima

Centro Visita Saline di Cervia
Via Bova, 61
Telefono 0544 973040

Il Centro Visita, posto accanto alla secolare Salina di Cervia, è un importante punto di riferimento informativo per tutto il Parco del Delta del Po dell’Emilia – Romagna. All’interno del complesso recentemente realizzato si snoda un percorso di conoscenza, con chiare finalità didattiche, che consente di vedere e comprendere il magico mondo del sale dalla sua nascita alla sua produzione. Alcuni “temi” segnano il percorso di visita: “La natura”, la Salina, si può ammirare dal vero, osservando le straordinarie diversità floristiche e faunistiche del sito. Ma anche “la materia”: che cos’è il sale, da cosa è composto, qual è la formula che permette la sua formazione, quali sono gli organismi, anche invisibili, che vivono in questo particolarissimo ambiente. Ed ancora “Il tempo”, l’importanza delle condizioni climatiche e delle della loro influenza sulle formazione del sale. Infine “Il luogo”, la descrizione fisica della zona, l’importanza della vicinanza del mare e il prezioso lavoro del salinari sono gli elementi che connotano la scoperta di un habitat naturale unico e caratteristico. Il centro visita dispone di funzionali dotazioni didattiche pensate per realizzare veri e propri laboratori, mappe, attrezzature, giochi, tavole espositive per approfondire il magico mondo del sale

Salina di Cervia






La Salina di Cervia
La Salina di Cervia è un’oasi naturalistica di 827 ettari che presenta e mantiene la flora e la fauna tipiche delle zone umide salmastre. La storia di Cervia è strettamente legata alla produzione del sale. Cervia un tempo era denominata Ficocle. La città sorgeva a pochi chilometri dalla costa, in mezzo a valli adatte ad imbrigliare l’acqua del mare necessaria alle saline. Il sale, il famoso “oro bianco” , era prezioso come elemento essenziale per la conservazione degli alimenti e per le attività di trasformazione. Per questa ricchezza Cervia fu nei secoli passati oggetto di contese da parte delle signorie e degli Stati del tempo. Accanto alle saline è attivo il centro vista del Parco.

E in più...

Centro storico di Cervia
La città venne ricostruita ex nov dal 1697 al 1714 in prossimità della costa, in base ad un originale piano urbanistico. Nacquero così ai lati del Porto Canale i grandiosi magazzini del Sale (che potevano contenere oltre 100.000 quintali di sale) per il deposito, in attesa delle imbarcazioni da carico per le rispettive destinazioni. I Magazzini del Sale, insieme alla Torre S. Michele e alla Darsena, costituiscono lo scorcio più suggestivo del centro storico.
Delimitato dal quadrilatero delle case dei salinari, il centro a pianta rettangolare, con all’interno la Cattedrale, il Municipio, il Teatro e le case dei maggiorenti, rappresenta oggi il nucleo originario della città del sale e del borgo dei pescatori. Di particolare pregio artistico sono inoltre la Chiesa del Suffragio (1722) e la Chiesa di S. Antonio (1704).

La costa
Lungo il litorale sorgono centri balneari strettamente integrati al Parco ed in particolare alle Pinete demaniali ove prevale il Pino marittimo: da Nord si susseguono Lido di Dante, Lido di Classe, Lido di savio, Milano Marittima, Cervia, Pinarella e Tagliata.
Località “verdi” a dimensione d’uomo, dotate di ottimi servizi e di ottima e diversificata recettività, con ristoranti, alberghi, campeggi (con aree camper) e case vacanze, fruibili tutto l’anno.

Compagnia dell'Adriatico











RavennaBlu® è marchio registrato proprietà di InteRa srlwww.intera.it [apre una nuova finestra]